ECC logo IT

CRIPTOMONETA: MULTA A ONECOIN PER 2.595.000 EURO

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

10agosto oncecoinDopo due sospensioni in via cautelare, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha concluso la sua istruttoria sulla criptomoneta OneCoin, avviata su segnalazione del Centro Europeo Consumatori Italia, sanzionando la società ONE NETWORK SERVICES LTD e i registrants dei siti onecoinsuedtirol.it, onecoinitaliaofficial.it, onecoinitalia.com e le società ONE LIFE NETWORK LTD  ed Easy Life S.r.l. per 2.595.000 euro.

Numerose infatti erano state le richieste pervenute al Centro da parte di consumatori interessati alle monete virtuali ed in particolare alla OneCoin, presentata come un metodo sicuro per moltiplicare i soldi senza fatica.

Dall’istruttoria dell’Antitrust è emerso che le modalità per la promozione dell’acquisto della criptomoneta e dei pacchetti di formazione venduti in abbinamento erano ingannevoli per i consumatori. Agli stessi veniva fatto credere che, dopo l’acquisto di un pacchetto di formazione da 27.530 euro, attraverso un processo di trasformazione della moneta grezza, avrebbero ottenuto entro due anni le monete virtuali OneCoin con un controvalore di 3 milioni di euro. Ma l’acquisto del kit altro non era che il prezzo da pagare per entrare nel sistema di vendita piramidale e reclutare altri acquirenti dei pacchetti di formazione. L’unica remunerazione certa per il consumatore veniva dal riconoscimento di bonus a seguito del coinvolgimento di altri consumatori cui veniva proposta una forma di investimento non supportata da adeguata documentazione né dai guadagni pubblicizzati così come la legge impone.

Il Centro Europeo Consumatori Italia ricorda che la mancata consegna del prospetto informativo, contenente, come previsto dalla legge, informazioni  sull’esperienza del consumatore in materia di investimenti in strumenti finanziari, sulla sua situazione finanziaria, sui suoi obiettivi di investimento e sulla sua propensione al rischio, deve essere per i consumatori inteso come campanello di allarme circa la “legalità” dell’investimento proposto.

Per saperne di più, leggere le Avvertenza sull’utilizzo delle cosiddette “valute virtuali” della Banca d’Italia.

 

 

 

Informativa sui cookies
Utilizziamo i cookie per aiutarci a migliorare il sito e per darti una migliore esperienza di navigazione.
La direttiva UE impone ai siti di farlo notare, ecco il perché di questo fastidioso pop-up, che apparirà solo in questa visita.

Desideri continuare? Per saperne di più

Comprendo e accetto