Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per il funzionamento del sito e per raccogliere dati anonimi sulla navigazione.

Proseguendo con la navigazione si acconsente all'uso dei cookie; per negare il consenso, si rinvia all'informativa estesa.

ECC logo IT

STATO DI EMERGENZA IN FRANCIA: CONSIGLI PER I VIAGGIATORI

In caso di pericolo imminente derivante da gravi violazioni dell’ordine pubblico o eventi che comportano, per loro natura o gravità, il carattere di calamità pubblica, il presidente francese può dichiarare lo stato di emergenza nazionale.

emergenza franciaE’ quanto si è verificato nei giorni scorsi in conseguenza della serie di attacchi terroristici verificatosi a Parigi nella sera di Venerdì 13 novembre.

Durante lo stato di emergenza, i poteri attribuiti alle autorità amministrative sono rafforzati. I prefetti sono, pertanto, autorizzati ad effettuare perquisizioni in qualunque momento senza supervisione giudiziaria, a disporre la chiusura di teatri, pub e luoghi di ritrovo, impedire la circolazione di persone e creare zone di protezione.

Tra le misure adottate in tutti i comuni della regione Ile-de-France si segnala:

• il divieto di raduni su strade pubbliche a Parigi, Hauts-de-Seine, Seine-Saint-Denis, Val-de-Marne fino a Giovedì 19 novembre;

• la chiusura dei mercati fino a Giovedì 19 novembre;

• la cancellazione del "Festival des Inrocks 2015", in programmazione dall’ 11 al 17 novembre a Parigi e Lione;

• la chiusura del parco di divertimenti Disneyland Paris rimarrà chiuso fino a Mercoledì 18 Novembre;

Raccomandazioni utili

Se avete in programma un viaggio a Parigi o in Francia per partecipare a qualche evento (un concerto, una mostra, una conferenza) o per visitare i siti turistici come la torre Eiffel o i parchi divertimenti, è consigliabile verificare sui relativi siti web le condizioni di accesso, eventuali misure adottate per la sicurezza e le aperture in quanto gli eventi culturali, sportivi o politici potrebbero subire cancellazioni e i siti di interesse potrebbero essere chiusi.

Controlli alla frontiera

Oltre alla proclamazione dello stato di emergenza, il Presidente francese ha, inoltre, annunciato il ripristino, in Francia, dei controlli alla frontiere sia terrestri, che marittime, ferroviarie ed aeree. Gli aeroporti e la stazioni ferroviarie resteranno aperti ed opereranno regolarmente, tuttavia è necessario adottare alcune precauzioni:

· Il controllo dell’identità sarà serrato ed è, pertanto, opportuno portare sempre con sé un documento d'identità valido (passaporto, carta d'identità);

· Il controllo dei bagagli negli aeroporti e stazioni ferroviarie è stato intensificato; è consigliabile, di conseguenza, arrivare con particolare anticipo per passare i controlli di sicurezza (soprattutto negli aeroporti e nelle stazione ferroviaria di Gare du Nord per Eurostar e Thalys), in quanto il tempo di attesa può essere più lungo del solito.

Controlla il sito degli aeroporti francesi cliccando qui.

· Prestare particolare attenzione nella preparazione dei bagagli ed evitare di portare con sé oggetti che possono essere considerati pericolosi o vietati (Controlla la lista )


· i controlli di sicurezza per i bagagli a mano potrebbero essere più restrittivi. E’ bene ricordare che alcune sostanze assimilate ai liquidi, come, ad esempio, dentifrici, gel, mascara e alcuni tipi di formaggio, possono essere confiscati se non inseriti nei sacchetti trasparenti per i liquidi o in contenitori di capienza inferiore o pari a 100 ml. Per maggiori informazioni


Cancellazione viaggi

Se è vostro desiderio riconsiderare la vostra partenza per la Francia:

· Se avete prenotato il vostro viaggio con un'agenzia e il contratto prevede, almeno, il trasporto e l'alloggio (pacchetto turistico), vi consigliamo, in primo luogo, di contattare l’ agenzia per verificare la possibilità di cancellarlo o di scegliere un’altra destinazione chiedendo il costo per tale modifica E’ bene ricordare, infatti, che se non ci sono limitazioni per raggiungere Parigi o, in generale la Francia, non si ha un diritto al rimborso senza incorrere, eventualmente, al pagamento di una penale.


· Se avete acquistato il solo biglietto di trasporto, controllate le condizioni contrattuali per verificare se sia modificabile o rimborsabile. Nel caso non vi fosse tale possibilità vi consigliamo, comunque, di contattare l’azienda perché potrebbe essere disponibile ad un gesto commerciale in considerazione degli eventi parigini.

· Se avete prenotato una camera d'albergo o un alloggio privato (camera, appartamento), vi consigliamo di contattare l'hotel o il proprietario per controllare le condizioni di cancellazione o verificare la possibilità di una modifica del periodo di soggiorno. Se il servizio turistico è stato acquistato con una tariffa "non rimborsabile", l'hotel non sarà obbligato, per legge, a rimborsare il prezzo. Tuttavia, considerando la particolare circostanza, può essere possibile concordare un cambio della prenotazione o un rimborso parziale in via amichevole.

×
×