ECC logo IT

SCIOPERO DEI PILOTI DELLA TAP: la compagnia di bandiera portoghese informa i passeggeri sui possibili disagi

Inizierà a mezzanotte (venerdì 1 Maggio ) e potrebbe protrarsi per ben 10 giorni lo sciopero proclamato dalle sigle sindacali dei piloti della compagnia aerea portoghese Tap che avvisa i passeggeri delle grandi difficoltà che l’astensione causerà al regolare funzionamento del servizio di trasporto.

Per minimizzare l’impatto e limitare i disagi, che si preannunciano significativi, la Tap invita i passeggeri, a riprenotare i voli in altre date oppure ad annullarli garantendo, in questo caso, l’emissione di un voucher utilizzabile entro un anno.

La compagnia aerea informa che verranno garantiti circa 296 voli al giorno e mette a disposizione dei passeggeri la lista dei voli la cui operatività è confermata e quella dei voli che, con molta probabilità, verranno cancellati. Prima di mettersi in viaggio è, pertanto, consigliabile controllare lo stato del proprio volo sul sito della compagnia aerea che sarà disponibile72 ore prima della partenza al seguente link:

http://www.flytap.com/Portugal/en/Informationandservices/informations/information

Ricordiamo che il Regolamento CE n. 261/2004 all’art. 5, comma 3, pone una deroga al principio generale di responsabilità del vettore aereo stabilendo che “il vettore aereo operativo non è tenuto a pagare una compensazione pecuniaria a norma dell’art.7, se può dimostrare che la cancellazione del volo è dovuta a circostanze eccezionali che non si sarebbero comunque potute evitare anche se fossero state adottate tutte le misure del caso“. e che lo sciopero, in linea di principio, rappresenta una circostanza eccezionale. E’ tuttavia diritto del passeggero ottenere assistenza ed il rimborso del biglietto se non gli viene offerto un volo alternativo o se lo stesso diviene inutile rispetto al suo programma di viaggio iniziale.

 

Informativa sui cookies
Utilizziamo i cookie per aiutarci a migliorare il sito e per darti una migliore esperienza di navigazione.
La direttiva UE impone ai siti di farlo notare, ecco il perché di questo fastidioso pop-up, che apparirà solo in questa visita.

Desideri continuare? Per saperne di più

Comprendo e accetto