È tempo di ripartire: scopri come l’Unione Europea ti aiuta a viaggiare in sicurezza

tempo di ripartireMolti consumatori che si rivolgono al Centro Europeo Consumatori Italia si dichiarano finalmente pronti a tornare a viaggiare, anche oltre i confini nazionali; tuttavia quest’anno, oltre ad ameni pensieri su itinerari e bagagli, ben altre preoccupazioni popolano le menti dei viaggiatori. “Dovrò affrontare una quarantena dopo l’arrivo ad Atene?”, “Devo rispettare il distanziamento interpersonale di un metro a Lisbona?” “Dovrò indossare la mascherina a Parigi”? rappresentano solo alcuni dei dubbi che attanagliano quanti sperano di poter trascorrere delle serene e soprattutto, sicure vacanze. Ottime notizie su questo fronte: l’Unione Europea ha previsto diversi strumenti per garantire spostamenti sicuri, aggiornamenti costanti sulle misure adottate in Europa e rapidi scambi di informazioni a tutela della salute pubblica.

Primo fra tutti certamente il certificato COVID digitale dell’UE (EU Covid Certificate), vale a dire un documento digitale, che, dal 1° luglio 2021, può essere rilasciato a tutti i cittadini dell’Unione Europea e riconosciuto in tutto il suo territorio. Tale documento attesta, alternativamente, l’avvenuto vaccino contro il Covid-19, il risultato negativo di un tampone oppure l’avvenuta guarigione dal Covid-19, consentendo al titolare di circolare liberamente nell’Unione, salva la possibilità, in casi eccezionali, di ulteriori restrizioni imposte dal singolo paese in caso, ad esempio, dell’insorgere di nuove varianti del virus o di particolari necessità. Può essere rilasciato in formato digitale o cartaceo, è gratuito e consiste in un QR code valido in tutti i paesi UE. Il certificato è rilasciato dalle autorità competenti dei singoli Stati membri, per l’Italia, il Ministero della Salute. Qui è disponibile, oltre ad una serie di dettagliate indicazioni, una mappa interattiva nella quale, cliccando sul singolo stato, è possibile conoscere i contatti cui rivolgersi per ulteriori informazioni oltre che il link da cui scaricare l’applicazione di tracciamento del singolo stato d’interesse.

Re-open EU è invece un’applicazione, disponibile in 24 lingue sia su App Store che su Google Play, che consente di ottenere per ciascuno Stato membro, informazioni su:

- certificato Covid digitale

- regole per l’ingresso nel paese sia dall’ UE che dall’ area Schengen e al di fuori di questa

- transito nel territorio e possibilità di accesso via aereo

-misure adottate per il contrasto dell’emergenza sanitaria

- situazione sanitaria generale.

La maggior parte degli Stati membri ha inoltre sviluppato un’applicazione di tracciamento e allerta (Immuni per l’Italia) che, nel rispetto dei dati degli utenti e attraverso la tecnologia Bluetooth di prossimità, consente di avvisare l’utente nell’ipotesi di contatto con soggetto positivo al Covid-19; la Commissione ha predisposto, sulla base di pubbliche informazioni, un elenco con le applicazioni disponibili per ciascuno stato, specificando per ciascuna anche la presenza della funzione di interoperabilità con le omologhe applicazioni degli altri  paesi europei.

 

 

 


Stampa   Email