Il buon proposito di giugno: “Nei viaggi preferirò spostarmi in bici, a piedi e con i mezzi pubblici, proprio come la gente del posto”

6Siamo giunti al sesto appuntamento della campagna del Centro Europeo Consumatori Italia sulla sostenibilità; dodici buoni propositi, uno per ogni mese, per aggiornare i nostri lettori e aiutarli a compiere scelte di consumo responsabili e consapevoli, in grado di non impattare eccessivamente sull’ambiente, razionalizzando le risorse ed evitando sprechi.

Proposito numero 6

Nei viaggi preferirò spostarmi in bici, a piedi e con i mezzi pubblici, proprio come la gente del posto

“La propria destinazione non è mai un luogo, ma un nuovo modo di vedere le cose” scriveva Henry Miller; questo mese il buon proposito sostenibile trae ispirazione da questa illustre citazione, rivolgendosi a tutti i lettori in procinto di partire e godere delle tanto agognate vacanze. Qualunque sia la meta, non c’è niente di più entusiasmante che immergersi totalmente nelle usanze e nei costumi locali, apprezzando le diversità che talvolta ci dividono ma più spesso ci arricchiscono, accrescendo il nostro bagaglio di esperienze. Che abbiate in programma di dedicarvi alla cultura visitando città d’arte e musei, riposarvi al sole o refrigerarvi in montagna, vivere la destinazione proprio come la gente del posto, cercando di cogliere le bellezze locali immergendosi totalmente nell’ambiente che vi circonda è certamente la scelta migliore. Abbandonate l’idea di noleggiare rumorose e inquinanti automobili (se proprio non resistete, almeno leggete i consigli del Centro Europeo Consumatori Italia sull’autonoleggio e le multe all’estero) e scegliete piuttosto di vivere la destinazione appieno senza danneggiare l’ambiente. Noleggiare una bicicletta è sempre una buona idea; incrementa il benessere psico-fisico e rispetta l’ambiente, al punto tale che l’ONU ha dedicato alle due ruote una giornata mondiale (3 giugno); in Europa inoltre, la rete EuroVelo contempla ben 17 itinerari ciclistici per scoprire il continente, apportando benefici alle comunità attraversate dagli stessi e favorendo, allo stesso tempo un turismo più sostenibile.

Che dire poi della magia di perdersi per le strade di una città sconosciuta? Mappa alla mano (o allo schermo dello smartphone), attraversare a piedi itinerari ignoti (ma sicuri) rappresenta da sempre un’ottima soluzione per immergersi in una nuova realtà, cogliendone i dettagli e perché no, facendo anche un po’ di attività motoria. L’estate 2021 rappresenta  inoltre la stagione giusta per riscoprire un mezzo di trasporto troppo spesso sottovalutato; questo è l’Anno Europeo delle Ferrovie, iniziativa con cui la Commissione europea intende conferire, attraverso molteplici attività, nuovo slancio all’utilizzo del trasporto ferroviario al fine di contribuire al raggiungimento della neutralità climatica entro il 2050, uno dei principali e più ambiziosi obiettivi del Green Deal europeo. Se sceglierete il treno, ricordate che i passeggeri, nel trasporto ferroviario, godono di ampie tutele, sancite a livello europeo da uno specifico regolamento. E lo stesso vale per i viaggi in autobus; qui è possibile trovare dettagliate informazioni sui diritti nelle diverse modalità di trasporto.

Se infine, oltre alle bellezze locali vi imbatterete in quale imprevisto… niente paura: la ECC-Net: Travel App, scaricabile gratuitamente, fornisce informazioni di carattere legale e aiuta i consumatori a far valere i loro diritti in situazioni di difficoltà, attraverso utili frasi già predisposte nella lingua del luogo in cui si soggiorna. Inoltre, sono disponibili indirizzi e contatti per le emergenze.

 

 

 


Stampa   Email