ECC logo IT

Ritardo prolungato del volo

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’ipotesi di ritardo volo è disciplinata sia dal Regolamento 261/2004/CE sia dalla Convenzione Internazionale di Montreal del 28 maggio 1999, a cui è stata data esecuzione nel nostro ordinamento mediante la legge n.12 del 10.01.2004.

Nel caso un cui il vostro volo decolli con un ritardo superiore alle 2 ore per tutte le tratte aree pari o inferiori a 1500 km, di 3 ore per le tratte intracomunitarie superiori a 1500 km e per tutte le altre tratte comprese tra 1500 e 3500 km o di 4 ore per le tratte restanti, avete diritto a ricevere adeguata assistenza in relazione alla durata dell’attesa (pasti, bevande, telefonate e – qualora la partenza del volo venga rimandata al giorno successivo - pernottamento in hotel).

Nel caso, poi, in cui il ritardo superi le 5 ore e voi decidiate, pertanto, di non imbarcavi, avete diritto a richiedere il rimborso del prezzo del biglietto non utilizzato.  

Inoltre, in base alla sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 19 Novembre 2009, nei procedimenti riuniti C-402/07 e C-432/07, i passeggeri di voli ritardati possono reclamare il diritto alla compensazione pecuniaria qualora - a causa di tale ritardo - subiscano una perdita di tempo pari o superiore a tre ore, ossia qualora giungano a destinazione tre ore o più dopo l’orario di arrivo originariamente previsto dal vettore aereo.

Prospetto dei diritti dei passeggeri aerei in caso di ritardo prolungato del volo

Lettera tipo

 

 

Our website is protected by OHSecurity!