ECC Italy

GARANZIA LEGALE: PRODOTTO DANNEGGIATO. IL CASO DI SUCCESSO RISOLTO DAL CEC ITALIA

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

piano fuochiIl Sig. M.B., consumatore inglese, acquistava su un sito web italiano, agli inizi di novembre 2016, un piano cottura in acciaio pagando anticipatamente la somma di € 464,57 (costi di spedizione inclusi). Il prodotto veniva consegnato 8 giorni dopo, come contrattualmente previsto. 

Al momento della consegna, il consumatore, pur constatando che l’imballaggio non era integro, ritirava il collo senza sottoscrivere l’accettazione con riserva. 

Sfortunatamente, una volta aperto l’involucro, notava che il piano cottura era danneggiato; il danno, però, non coincideva con il lato del collo che risultava rovinato. M.B. provvedeva a scattare delle foto e contattava immediatamente il venditore per chiedere la sostituzione del piano cottura che, tuttavia, gli veniva negata per non aver accettato il pacco con riserva  e per non averlo rifiutato.

M.B. contattava allora il Centro Europeo Consumatori del Regno Unito che, a sua volta, trasferiva il caso, per competenza, al Centro Europeo Consumatori Italia. Inoltre, non potendo attendere ulteriormente, provvedeva ad acquistare un nuovo piano cottura da un altro venditore.

Le foto prodotte dal consumatore provavano, senza ombra di dubbio, che si trattava di un difetto preesistente e non di un danneggiamento avvenuto durante il trasporto e dunque, il consumatore, aveva diritto ai rimedi previsti dalla normativa sulla garanzia legale di conformità del bene che, in Italia, è inclusa nel Codice del Consumo.

Grazie all’intervento del Centro Europeo Consumatori Italia, il consumatore inglese ha ottenuto il rimborso del corrispettivo versato e il ritiro, a domicilio, del prodotto risultato difettoso.

 

 

All’azienda è stato ricordato l’obbligo di consegnare beni conformi e di provvedere, in caso di beni difettosi o non conformi al contratto, alla riparazione e sostituzione del prodotto entro un termine congruo tenendo conto dell’uso che il consumatore fa di quel bene. 

Casi come quello del nostro consumatore, purtroppo, si verificano quotidianamente. Per evitare contestazioni è bene, quando riceviamo la consegna di un prodotto, apporre la clausola di riserva di verifica del contenuto, per non essere costretti a dover “scalare le montagne” per ottenere il riconoscimento di un nostro diritto.

Cookie policy
By accessing to www.ecc-netitalia.it you agree to
our use of cookies.
Know more

I understand